ETTORE GUARNACCIA

Company : Gruppo Intesa Sanpaolo - Divisione Banca dei Territori


Ettore Guarnaccia è responsabile della funzione IT e Operations Governance della Direzione Regionale Ex Banche Venete, Ex Banca Popolare di Vicenza, funzione che sovrintende all’allineamento strategico fra business e IT, alla salvaguardia e alla continuità del business, al governo del sistema informativo e delle esternalizzazioni, e ai rapporti con le funzioni di controllo interno e le autorità di vigilanza.
Professionista certificato CGEIT, CISSP, CCISO, M_o_R e Lead Auditor ISO 27001, opera da circa 20 anni nel settore ICT, da 15 nel campo della sicurezza delle informazioni, gestione del rischio informatico e conformità ICT, ricoprendo incarichi di particolare responsabilità in realtà bancarie italiane e internazionali. Al Security Summit 2017 di Milano ha ricevuto il premio “Cultura, innovazione tecnologica e sicurezza informatica” come ideatore e promotore della campagna di sensibilizzazione “Connessi e Consapevoli” in materia di sicurezza informatica, protezione dei dati e salvaguardia del business aziendale.
Fortemente focalizzato sul supporto alle strategie di business, ha ideato e promosso numerose iniziative di innovazione tecnologica e di sensibilizzazione sull’importanza dell’IT e della sicurezza delle informazioni come elementi abilitanti fondamentali per la piena attuazione delle strategie commerciali. Negli ultimi anni, in particolare, ha condotto importanti programmi di adeguamento alle normative italiane ed europee di vigilanza bancaria in tema di funzioni di controllo e di governo del sistema informativo e delle esternalizzazioni.
Blogger indipendente su www.ettoreguarnaccia.com, socio ISACA, EC-Council e (ISC)2, fondatore del network “Banking IT Security Professionals - BISP” (8.000+ membri) su Linkedin e dell’associazione di promozione sociale “Rete Progetti”, è anche educatore sulla sicurezza online dei minori negli istituti scolastici e in eventi di sensibilizzazione indirizzati a genitori e adulti in genere.
Nel 2016 ha lanciato il progetto “Generazione Z” dedicato alla rilevazione online e negli istituti scolastici dell’esperienza dei minori con le moderne tecnologie digitali e dei conseguenti rischi cui essi sono soggetti, con l’obiettivo di realizzare uno studio statistico, sociologico e psicologico in collaborazione con professionisti accreditati, da rendere fruibile al pubblico sotto forma di un libro che verrà pubblicato nei primi mesi del 2018.